Finger food: alcune idee originali e gustose

Puntare sul finger food per il buffet di un evento aziendale, di un matrimonio o di una ricorrenza speciale può dare un tocco di originalità e gusto al tuo menù.

Iniziare al meglio il pranzo o la cena significa stupire fin dalle prime portate, quindi la scelta degli antipasti ricopre spesso un ruolo fondamentale. Al tempo stesso, nulla vieta di proporre il finger food anche per il dessert, con un buffet di dolci da far venire l’acquolina in bocca!

Indipendentemente dal tipo di evento, si tratta di un’opzione sempre più gettonata: permette di proporre una grande varietà di pietanze, in grado di soddisfare gusti diversi, ma anche di liberare la fantasia grazie ad abbinamenti particolari. Le quantità ridotte, inoltre, consentono di assaggiare più ricette, senza esagerare con le porzioni.

Vediamo, dunque, cos’è il finger food, alcune idee originali (che potresti tenere in considerazione per il tuo prossimo evento) e una ricetta facile e gustosa, da preparare in poco tempo.

Finger food: cos’è

Il termine "finger food" si riferisce a quei cibi che si prendono "con le dita", e che dunque non richiedono l'utilizzo di posate (questo, almeno, in teoria: nella pratica, vi possono essere anche ricette che prevedono l'uso di stecchini o mini attrezzature).

Di dimensioni ridotte (monoporzioni, o poco più) il finger food sa incarnare al tempo stesso tradizione e novità. Da un lato, infatti, usare le mani per mangiare ha origini antichissime: l'uomo, dall'inizio dei tempi, ha sempre portato il cibo alla bocca con le mani, e la diffusione della forchetta, ad esempio, risale in Italia solo attorno al XIV secolo (mentre in Europa l'utilizzo di questa posata fu spesso malvisto anche per molto tempo a seguire, sia nel 1500 che nel 1600).

D'altro canto, il finger food, per l'accezione che ha oggi, non è solo cibo che si mangia con le mani. Non va dimenticato, infatti, il ruolo basilare che ricopre l'aspetto visivo: ogni ingrediente viene disposto in modo studiato e preciso, combinato per garantire non solo piacevoli accostamenti di gusto, ma anche di armonia nella presentazione.

Il finger food diventa, dunque, un'esperienza sensoriale che abbraccia olfatto e gusto, ma anche il tatto e la vista.

Finger food: alcune idee

Le idee per il finger food possono essere davvero infinite, per accontentare gusti e preferenze molto diverse.

Bruschette, tartine, brioches e bigné salati, ma anche arancini, polpette, crostini, antipasti fritti, zuppe particolari e molto altro ancora. Per scegliere quali pietanze proporre al buffet del tuo evento bisogna tenere in considerazione molte variabili:

  • periodo dell’anno e stagionalità degli ingredienti
  • cibi tipici del luogo
  • preferenza per cibi caldi o freddi
  • intolleranze, gusti particolari
  • scelte originali o più classiche

Senza dimenticare, come accennato prima, che anche l'occhio vuole la sua parte! Quindi un'accurata presentazione dei cibi dovrà essere un altro fattore da tenere in grande considerazione.

Qui ti riportiamo alcune idee originali che abbiamo proposto per alcuni nostri catering:

  • monoporzione di filetto di salmone marinato all'aneto, con pappa al pomodoro alle erbe mediterranee
  • monoporzione di guacamole di avocado con gamberone fritto in pasta kataifi
  • medaglione di pan brioche tostato con burro francese, foie gras e composta di mirtilli neri
  • bicchierino di stracciatella di burrata di bufala Campana con pomodorino candito ed origano fresco

Finger food: una ricetta veloce e deliziosa

Se stai cercando una ricetta di finger food veloce e gustosa, una Tartare di Fassona con acciuga del Mar Cantabrico può essere la soluzione ideale per preparare, in poco tempo, una pietanza deliziosa e originale.

Ecco gli ingredienti e gli step per la preparazione.

Quantità per 3 porzioni:

Filetto di Fassona 110g (o un taglio equivalente)
3 acciughe del cantabrico
3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
sale e pepe (4g circa di sale)


1. Tagliare a coltello la carne su un tagliere, impastarla in una ciotola e mescolarla bene.

2. Condire con sale, pepe e olio.

finger food tartare di fassona

3. Lasciar riposare la preparazione in frigo per 5’ (coperta da una stagnola e facendo attenzione che quest’ultima copra la carne senza toccarla).

4. Prendere un piatto o un supporto (ed esempio un bicchierino) e creare col coppapasta (da circa 3cm/3,5 cm di diametro) un cilindro, schiacciandolo con un cucchiaio per farlo stare in forma.

5. Sformare il cilindro all’interno del supporto (aiutandosi con il cucchiaio) e guarnire sovrapponendo l’acciuga del Cantabrico arricciata su sé stessa (scolata del suo olio).

finger food tartare di fassona 2

6. Per dare maggior croccantezza, si può guarnire il tutto anche con dei taralli sbriciolati o con dell’insalata riccia condita con olio, sale, pepe e semi di sesamo tostati.

idee finger food

Insomma, le idee per il finger food di certo non mancano, anche se a volte orientarsi nella scelta può essere difficile. Ecco perché scegliere un catering per il tuo evento può darti la tranquillità di un servizio professionale, in grado di ascoltare le tue richieste e trovare le soluzioni più efficaci per stupire i tuoi ospiti.

Vuoi organizzare un matrimonio o un evento particolare? Non esitare a contattarci per scoprire come possiamo aiutarti!